Cell: 333-3425010  vit.morelli@tiscali.it 

Saggio "Il consumo delle tartarughe marine in Sardegna"

DSC06104 low

 

Una ricerca etnografica sul consumo di tartarughe marine in Sardegna (Italia)

(Gabriella Mondardini Morelli)

La ricerca di cui dà conto, fondata su un’ indagine formale e su dialoghi prolungati con informatori privilegiati, si è affidata alla memoria degli interlocutori, perché il consumo di tartarughe, stando alle testimonianze, è cessato intorno agli anni settanta del secolo scorso, una decina d’anni prima delle disposizioni ufficiali di protezione. In Italia la consapevolezza ufficiale del pericolo di estinzione delle tartarughe marine si esprime per la prima volta all’interno di un decreto ministeriale (Decreto del Ministero della Marina Mercantile del 21 maggio 1980) che riguarda le violazioni sulla pesca e che contempla il divieto di pescare, detenere, trasportare o commerciare testuggini e altre specie rare della fauna marina. Di fatto, con questo decreto, si inaugura la proibizione di mangiare le tartarughe di mare.